Categoria: Corsi

  • Ma quello che scrivo io, è bello? 2 Seminario intensivo di letteratura

    Ma quello che scrivo io, è bello? 2 Seminario intensivo di letteratura

    Qual è il ruolo dell’intellettuale?Scrivere delle cose belle. Iosif Brodskij Quando ho cominciato a scrivere, nel 1996, per un paio d’anni, la domanda che mi facevo più spesso, nella mia testa, era Ma quello che scrivo io, è bello?Dopo, ho trovato un modo per capirlo. Sabato 18 maggio, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle…

  • La Battaglia contro la coglionaggine comincia da stessi, un corso su Raffaello Baldini

    La Battaglia contro la coglionaggine comincia da stessi, un corso su Raffaello Baldini

    un corso su Raffaello Baldini Questo corso online, tenuto da Paolo Nori, su zoom, si compone di otto incontri di due ore e mezzo; leggeremo, in queste otto settimane, La naiva, Furistir, Ciacri, Intercity, Ad nota, Carta canta, Zitti tutti, In fondo a destra e La fondazione, e proveremo a scrivere qualcosa a partire da…

  • Guardare fuori 3, corso di scrittura per la scena a partire da quello che c’è fuori

    Guardare fuori 3, corso di scrittura per la scena a partire da quello che c’è fuori

    Guardare fuori 3 Corso di scrittura per la scena a partire da quello che c’è fuori Da qualche anno il teatro io lo faccio così: vado in teatro, parlo con quelli che fanno lo spettacolo con me, decidiamo di cosa ci va di parlare, poi usciamo dal teatro e vediamo come quello che c’è fuori…

  • Una piccola macchina per lo stupore, 3: corso elementare di scrittura

    Una piccola macchina per lo stupore, 3: corso elementare di scrittura

    Una piccola macchina per lo stupore, 3 corso elementare di scrittura Questo corso online, tenuto da Paolo Nori, su zoom, si compone di otto incontri di due ore e mezzo; proveremo qui a ragionare sui fondamenti della scrittura e a verificare se è vero che scrivere significa farsi crescere dentro la pancia una piccola macchina…

  • Scrivere in un posto che non esiste

    Scrivere in un posto che non esiste

    Scrivere in un posto che non esiste corso di content creation e social media per la cultura Passiamo la maggior parte della nostra vita in posti che non esistono. Sicuro succede ogni volta che leggiamo un libro o andiamo al cinema.  Succede quando ricordiamo un passato lontano di anni o quello dell’altro ieri. Ma succede…

  • Trovare la sedia, terza edizione scrivere un romanzo in un anno

    Trovare la sedia, terza edizione scrivere un romanzo in un anno

    In questo corso in presenza, tenuto da Paolo Nori, chi si iscrive prende l’impegno di scrivere un romanzo in un anno. Il titolo viene dal fatto che una volta hanno chiesto a Bukowski cosa serve per scrivere e lui ha risposto «Una macchina da scrivere e una sedia. Delle volte è difficile trovare la sedia,…

  • Ma quello che scrivo io, è bello? Seminario intensivo di letteratura

    Ma quello che scrivo io, è bello? Seminario intensivo di letteratura

    Qual è il ruolo dell’intellettuale? Scrivere cose belle. Iosif Brodskij Quando ho cominciato a scrivere, nel 1996, per un paio d’anni, la domanda che mi facevo più spesso, nella mia testa, era Ma quello che scrivo io, è bello? Dopo, ho trovato un modo per capirlo. Sabato 9 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30…

  • Fare dei libri Corso di editoria

    Fare dei libri Corso di editoria

    Ci sono quelli che scrivono dei libri, poi ci sono quelli che fanno dei libri. Per ogni libro c’è (almeno) un autore, ma anche molte altre persone, molte altre professioni, che ci lavorano sopra. In momenti diversi, con funzioni diverse, con strumenti diversi. L’editoria è fatta di tutto questo, che resta nascosto allo sguardo dei…

  • Ma perché ha quelle orecchie? Anna Karenina in sette settimane

    Ma perché ha quelle orecchie? Anna Karenina in sette settimane

    Ma perché ha quelle orecchie? Anna Karenina in sette settimane (un corso della Scuola Karenin); otto incontri su zoom, dalle 21 alle 23 e 30, (martedì 10, 17, 24 e 31 ottobre, 7, 14, 21 e 28 novembre). Leggeremo insieme la traduzione di Anna Karenina di Pietro Zveteremich (Garzanti editore), e scriveremo delle cose a…

  • Gli attori sono stupidi

    Gli attori sono stupidi

    (scrivere per il teatro) Gli attori, che si dice siano degli esperti nell’arte dello spettacolo, non sono altro che degli stupidi. Sono bravi nel ripetere sempre la stessa cosa, senza pensare ad altro. Quest’arte non serve a un samurai. (Hagakure) In realtà, il samurai che ha scritto questa frase era in malafede: l’attore non fa…